Visti di transito aeroportuale

​Questi visti danno la possibilità al titolare di attraversare la zona internazionale di transito di un aeroporto spagnolo.

I cittadini dei seguenti Paesi sono soggetti ad obbligo di visto di transito aeroportuale per la Spagna:

Allegato I:
Afghanistan
Bangladesh
Repubblica Democrática del Congo
Eritrea
Etiopia
Ghana
Irán
Iraq
Nigeria
Pakistan
Somalia
Sri Lanka

Allegato II

 

I provvedimenti e le condizioni per il rilascio di questi visti sono raccolti nel Regolamento  (CE) n. 810/2009), del Parlamento Europeo e del Consiglio, il quale stabilisce un Codice Comunitario inerenti i visti.

La richiesta del visto di transito aeroportuale prevede la presentazione del relativo  formulario di domanda debitamente compilato  (originale e copia), il quale si può scaricare gratuitamente collegandosi a questo link o può essere richiesto, gratuitamente, nelle Rappresentanze Diplomatiche o Uffici Consolari di Spagna all’estero.
La richiesta del visto va effettuata personalmente o per mezzo di un rappresentante dovutamente accreditato presso la Rappresentanza Diplomatica o Ufficio Consolare spagnolo nella cui circoscrizione risieda legalmente il richiedente. Nel caso in cui non vi fosse Rappresentanza Diplomatica né Ufficio Consolare spagnolo in un determinato Paese, si potrà fare la richiesta nella Rappresentanza Diplomatica o negli Uffici Consolari che rappresentino la Spagna nel suddetto Paese.

 

Al momento di presentare la richiesta del visto, si dovrà pagare la tassa  stabilita (60 €  con carattere generale), non essendo prevista la sua restituzione in caso di diniego del visto. Per certi casi, i quali dovranno consultarsi alle Rappresentanze Diplomatiche o agli Uffici Consolari spagnoli, è prevista, dalla normativa in vigore, una riduzione o un’esenzione della tassa. I requisiti necessari, i quali  possono variare secondo il motivo del viaggio nonché del Paese d’origine del richiedente, dovranno consultarsi preso la Rappresentanza Diplomatica o presso gli Uffici Consolari in cui si richieda il visto.

 

Il termine massimo per la risoluzione delle richieste del visto di transito aeroportuale  è di 15 giorni a partire dalla data di presentazione della richiesta. Questo termine, in casi concreti, potrà aumentare fino a un massimo di 30 giorni lavorativi, in particolare quando sia necessario realizzare un esame più dettagliato della richiesta. Eccezionalmente, nel caso in cui sia necessario aggiungere documentazione complementare, questo termine potrà essere ampliato fino a un massimo di 60 giorni lavorativi.

 

Per quanto riguarda il rilascio del visto, si dovrà ritirare personalmente presso la Rappresentanza Diplomatica o l’Ufficio Consolare competente, anche se è prevista la possibilità che un rappresentante, con la dovuta autorizzazione, possa ritirarlo nel termine di un mese dalla notifica della concessione.
 
In caso di diniego di visto, il provvedimento deve essere motivato e deve essere comunicato all'interessato. Avverso il diniego di un visto può essere presentato un ricorso contenzioso-amministrativo al Tribunal Superior de Justicia de Madrid entro i 60 giorni dalla notifica del provvedimento o, potestativamente, un ricorso amministrativo dinanzi alla Missione Diplomatica  o all’Ufficio Consolare nel termine di un mese, dalla notifica di diniego.

 

Twitter@EmbEspItalia

  • 05 Apr @EmbEspItalia * RT @GermaniaItalia: „Con i suoi impulsi, la società civile ci insegna come sviluppare gli spazi digitali a vantaggio di tutti: prendiamo le…
  • 05 Apr @EmbEspItalia * Lettera aperta del presidente del Governo spagnolo 🇪🇸 @sanchezcastejon su @repubblica “É il momento della reciproci… https://t.co/3tShEGASi5
  • 05 Apr @EmbEspItalia * RT @MarotoReyes: La colaboración entre países es imprescindible para luchar unidos en esta crisis que no entiende de fronteras. Gracias @Gi…
  • 04 Apr @EmbEspItalia * Emergenza virus, la cultura deve essere la nostra forza. Una proposta condivisa da tre Paesi 🇪🇸 🇮🇹 🇩🇪 https://t.co/TcfRL7zjqH
  • 04 Apr @EmbEspItalia * El @MAECgob pone en marcha #Aloja, un servicio solidario de urgencia para asistir a los #españoles que se encuentre… https://t.co/0drAZhE5x0
  • 03 Apr @EmbEspItalia * RT @EmbEspItalia: https://t.co/JlbUkUcc1C
  • 03 Apr @EmbEspItalia * RT @ItalyinSPA: Nell’ambito dei voli speciali organizzati in collaborazione con @MAECgob e @EmbEspItalia, la compagnia Privilege Style ha c…
  • 03 Apr @EmbEspItalia * https://t.co/LeeQekdi7z
  • 03 Apr @EmbEspItalia * https://t.co/JlbUkUcc1C
  • 02 Apr @EmbEspItalia * RT @MAECgob: 19.º Día del #EstadoDeAlarma. La responsabilidad ciudadana en la lucha contra el #COVID19 nos ofrece imágenes insólitas de #T…
  • 01 Apr @EmbEspItalia * RT @EmbEspItalia: Conosci il nuovo inno spagnolo per combattere il #COVID19? È #Resistiré, un classico del Duo Dinamico che 50 musicisti sp…
  • 01 Apr @EmbEspItalia * Conosci il nuovo inno spagnolo per combattere il #COVID19? È #Resistiré, un classico del Duo Dinamico che 50 musici… https://t.co/MsGxb810C2
  • 01 Apr @EmbEspItalia * RT @EnricoLetta: Juntos en los tiempos buenos y en los malos, para siempre. 🇪🇸🤝🇮🇹. #Solidaridad #COVID19
  • 01 Apr @EmbEspItalia * 🔴Aviso: Circular del Ministerio de Interior italiano clarificando los supuestos bajo los cuales se permite sacar a… https://t.co/74z3cExNPc
  • 31 Mar @EmbEspItalia * https://t.co/gBNFsYyltk
  • Cuenta de Twitter del Ministerio en Inglés
  • Blog del Ministerio
  • ATLAS
  • Página de Participación Ciudadana
  • Página Portal de Transparencia
  • MAUC / Sede Palacio de Santa Cruz
    Plaza de la Provincia, 1
    28012 MADRID
    Tfno: 91 379 97 00
  • MAUC / Sede Palacio de Viana
    Duque de Rivas, 1
    28071 MADRID
    Tfno: 91 379 97 00
  • MAUC / Sede Torres Ágora
    Serrano Galvache, 26
    28033 MADRID
    Tfno: 91 379 97 00
  • AECID
    Avda. Reyes Católicos, 4
    28040 MADRID
    Tfno: 91 583 81 00 / 01
    Fax: 91 583 83 10 / 11
  • Dirección General de Españoles en el Exterior y de Asuntos Consulares
    C/ Pechuán, 1
    28002 MADRID
    Tfno: 91 379 17 00
Gobierno de España
©Ministerio de Asuntos Exteriores, Unión Europea y Cooperación
Portal gestionado por la Dirección General de Comunicación, Diplomacia Pública y Redes
Premio Ciudadanía 2016
Premio Ciudadanía 2016