Legalizzazioni
​L’autentica è un atto amministrativo volto a conferire validità a un documento pubblico estero, tramite l'attestazione della qualità legale del pubblico ufficiale che ha apposto la propria firma sul documento, nonché dell'autenticità della firma stessa.
 
01/01/2013
Ove non previsto da alcun strumento giuridico che esoneri dall’obbligo d’autentica,  ogni documento pubblico estero dovrà essere autenticato per acquisire valore legale in Spagna. Parimenti, ogni documento pubblico spagnolo dovrà essere autenticato per acquisire valore legale all’estero.
 
Si risponde di seguito alle domande più frequenti in merito:
 
In quali casi non è richiesta l’autentica?
A seguito del crescente numero  di scambi tra i diversi paesi del mondo, alcuni Stati - tra cui la Spagna - hanno sottoscritto degli accordi volti ad agevolare i propri cittadini nello svolgimento di questo genere di pratiche burocratiche.
 
L’accordo più rilevante in materia, tuttora in vigore, è la Convenzione dell’Aia nº XII del 5 ottobre 1961, che sopprime l’obbligo d’autentica degli atti pubblici stranieri, soprannominata in Spagna Convenio de la Apostilla.
 
Numerosi paesi hanno aderito a quest’accordo che agevola le formalità amministrative sia per l’ente emanante, sia per il ricevente. Il testo della Convenzione conviene che tra gli Stati membri si dispensa dall’obbligo di legalizzazione per quanto riguarda il riconoscimento reciproco dei documenti, ma prevede l’apposizione di un timbro o postilla.  Le persone interessate possono rivolgersi al Ministerio de Justicia (Plaza de Jacinto Benavente nº 3 - 28071 Madrid. Tel: (+34) 902.007.214).  È possibile consultare l’elenco completo dei paesi aderenti alla menzionata Convenzione, tra cui si trova l’Italia, in calce.
 
Esistono inoltre, altri trattati che esonerano dall’obbligo di autenticare taluni documenti. È possibile consultare in calce il documento informativo che, sull’argomento, ha pubblicato il Ministero degli Affari Esteri e Cooperazione.
 
Per tutti i casi non previsti dai precedenti accordi, è fatto d’obbligo provvedere all’autentica.
 
Quali documenti possono essere autenticati?
Possono essere autenticati tutti i documenti originali, nonchè le copie autentiche rilasciate dalla stessa Amministrazione Pubblica che ha emesso il relativo originale, o parimenti, munite di dichiarazione di autenticità previa l’esibizione dell’originale dinanzi a Notaio.
 
Qual è la tariffa applicabile per la l’autentica di un documento?
L’autentica è gratuita ove effettuata presso la Sección de Legalizaciones del Ministerio de Asuntos Exteriores y de Cooperación (Calle Ruiz de Alarcón, 5 angolo Calle Juan de Mena, 4 - 28071 Madrid. Tel: (+34) 91 3791655). Qualora la medesima si eseguisse presso un’Ambasciata o Consolato di Spagna, si richiederà il pagamento della relativa tassa. Per ulteriori informazioni, si consiglia contattare direttamente la Rappresentanza estera spagnola di competenza.
 
Le autentiche hanno una scadenza?
No. Le autentiche non hanno data di scadenza. Ciò nonostante, qualora il documento da autenticare avesse una scadenza precisa, la relativa autentica rimarrà in vigore fino alla scadenza dell’originale. Parimenti, non vi è limite temporale per richiedere la legalizzazione di un documento. La stessa potrà effettuarsi in ogni momento, su richiesta dell’interessato.
 
Quali documenti rilasciati dalle Autorità spagnole sono destinati all’uso all’estero?
Possono essere destinati all’uso all’estero i seguenti documenti rilasciati dalle Autorità spagnole:
 
Documenti rilasciati dall’Amministrazione Generale dello Stato
Per quanto riguarda i documenti rilasciati da autorità, funzionari, organismi ed enti pubblici previsti nella struttura dell’Amministrazione Generale dello Stato, nonché da enti gestori della Seguridad Social (previdenza obbligatoria), questi dovranno essere autenticati, in primo luogo, presso la Sección de Legalizaciones del Ministerio de Asuntos Exteriores y de Cooperación (Calle Juan de Mena, 4 - 28071 Madrid. Tel: (+34) 91 3791655), e successivamente presso le Ambasciate e Consolati del paese destinatario del documento, accreditati in Spagna.
 
Documenti rilasciati dalle Comunità Autonome
I documenti rilasciati da autorità, funzionari e organismi pubblici delle Comunità Autonome, dovranno essere legalizzati in quest’ordine: in primo luogo, dall’Ufficio per le Autentiche della Comunità Autonoma emanante (in calce è allegato l’elenco con i dati di contatto delle stesse); successivamente, dalla Sección de Legalizaciones del Ministerio de Asuntos Exteriores y de Cooperación (Calle Juan de Mena, 4 - 28071 Madrid. Tel: (+34) 91 3791655) e infine, presso le Ambasciate e Consolati del paese destinatario del documento, accreditati in Spagna.
  
Documenti rilasciati dagli Enti Locali (Comuni, Provincie, Corporazioni locali, ecc.)
L’autentica di tali documenti dovrà, in primo luogo, essere effettuata dal Ministerio de Hacienda y Administraciones Públicas (Ministero delle Finanze e la Pubblica Amministrazione), fatto eccezione per due casi: il primo caso riguarda i documenti rilasciati dal Comune di Madrid - che potranno essere legalizzati presso il Ministero degli Affari Esteri e la Cooperazione; la seconda eccezione è generica e prevede per tutti i documenti la via giudiziaria o notarile.
 
Successivamente, l’autentica dovrà essere convalidata presso la Sección de Legalizaciones del Ministerio de Asuntos Exteriores y de Cooperación (Calle Juan de Mena, 4 - 28071 Madrid. Tel: (+34) 91 3791655) e infine, presso le Ambasciate e Consolati di Spagna accreditati presso il paese destinatario del documento.
 
Atti notarili
Si tratta di documenti in cui il Notaio funge da incaricato per fare pubblica fede dell’atto: scritture, rogiti, verbali, legittimazioni, autentiche, certificati, ecc.
 
Tali documenti dovranno essere autenticati per via notarile, seguendo questa procedura: Notaio; Colegios notariales  (Consiglio Notarile), il cui elenco può essere consultato in calce; Ministero di Giustizia-Autentiche (Calle de la Bolsa, 8  - 28071 Madrid - Tel: (+34) 902007214), Sección de Legalizaciones del Ministerio de Asuntos Exteriores y de Cooperación (Calle Juan de Mena, 4 - 28071 Madrid. Tel: (+34) 91 3791655) e infine, presso le Ambasciate e Consolati di Spagna accreditati presso il paese destinatario del documento.
 
Documenti giudiziari
Gli atti giudiziari includono: certificati di nascita, di matrimonio o di morte; certificati di capacità matrimoniale, di esistenza in vita o contestuali; provvedimenti giudiziari, ecc.
 
Tali documenti dovranno essere autenticati per via giudiziaria, seguendo questo ordine: Tribunal Superior de Justicia della Comunità Autonoma di riferimento (i cui indirizzi sono indicati in calce);  Ministero di Giustizia-Legalizzazioni (Calle de la Bolsa, 8  - 28071 Madrid - Tel: (+34) 902007214), Sección de Legalizaciones del Ministerio de Asuntos Exteriores y de Cooperación (Calle Juan de Mena, 4 - 28071 Madrid. Tel: (+34) 91 3791655) e infine, presso le Ambasciate e Consolati di Spagna accreditati presso il paese destinatario del documento.
  
Documenti mercantili e commerciali
Questi comprendono: certificati di origine, certificati di libera vendita, fatture aziendali, e molteplici documenti commerciali.  Dovranno essere legalizzati in base alla loro natura:
 
• I documenti relativi ad esportazioni, dovranno essere autenticati presso la Camera di Commercio della provincia di appartenenza o, eventualmente, dal Consejo Superior de Cámaras de Comercio, Industria y Navegación (Unioncamere) la cui sede è in Calle Ribera del Loira 12 - 28042 Madrid - Tel: (+34) 91 5906900.
 
• I documenti bancari possono essere autenticati da diversi enti. Per gli atti rilasciati dal Banco de España, la procedura può richiedersi presso una qualsiasi delle sue sedi, il cui elenco può essere consultato in calce. I documenti rilasciati da istituti bancari presenti a livello nazionale,  possono essere legalizzati presso la sede centrale della banca che ha rilasciato il documento, presso la sua sede in Madrid, o presso il Banco de España. Infine, gli attestati rilasciati da istituti bancari locali senza sede centrale nella Capitale, possono essere legalizzati presso le delegazioni provinciali del Banco de España. Anche per i documenti bancari è prevista la via notarile.
Tutti i documenti summenzionati dovranno comunque essere convalidati anche dalla Sección de Legalizaciones del Ministerio de Asuntos Exteriores y de Cooperación (Calle Juan de Mena, 4 - 28071 Madrid. Tel: (+34) 91 3791655) e infine, presso le Ambasciate e Consolati di Spagna accreditati presso il paese destinatario del documento.
 
Traduzioni giurate dallo spagnolo in altre lingue
Le traduzioni giurate devono essere fatte da un traduttore o interprete giurato riconosciuto dal Ministero spagnolo degli Affari Esteri e la Cooperazione. Dovrà verificarsi presso l’Ambasciata o il Consolato di Spagna del paese destinatario del documento, se la traduzione ufficiale spagnola è valida in tale paese. Altrimenti, il documento dovrà essere autenticato presso il Ministero spagnolo degli Affari Esteri e la Cooperazione.
 
Documenti accademici
Vi sono diverse procedure da seguire, secondo la tipologia di certificato.
I documenti statali di scuole superiori
Sono documenti validi in tutto il territorio nazionale. I titoli universitari dovranno essere autenticati dalla Subdirección General de Títulos y Reconocimiento de Cualificaciones (Vice Direzione Generale per i Diplomi ed il Riconoscimento delle Qualifiche) il cui ufficio si trova sul Paseo del Prado 28 - 28014 Madrid. I diplomi non universitari dovranno essere autenticati presso il Servicio de Títulos y Convalidación de Estudios Extranjeros no univeristarios (Ufficio per i Titoli e la convalida di Studi Stranieri non universitari) che si trova in Calle Madrazo 15 - 28071 Madrid. Entrambi gli uffici appartengono al Ministerio de Educación, Cultura y Deporte (Ministero dell’Istruzione, la Cultura e lo Sport)
I documenti statali di scuole non superiori
Sono documenti rilasciati dai centri docenti delle Comunità Autonome e dovranno essere legalizzati dalla Consejería de Educación (Assessorato  per l’Istruzione) o equivalente, della Comunità Autonoma di appartenenza.
I documenti non statali rilasciati da enti privati
La legalizzazione dovrà essere effettuata o da un Notaio, o dal Colegio notarial  (Consiglio Notarile), il cui elenco può essere consultato in calce; oppure presso la Dirección General de Registros y del Notariado (Direzione Generale dei Registri e del Notariato) del Ministero di Giustizia (Calle de la Bolsa 8 28012 Madrid).
Per i tre tipi di documenti accademici summenzionati, l’iter per l’autentica non sarà comunque concluso fino alla successiva convalidazione presso la  Sección de Legalizaciones del Ministerio de Asuntos Exteriores y de Cooperación (Calle Juan de Mena, 4 - 28071 Madrid. Tel: (+34) 91 3791655) e infine, presso le Ambasciate e Consolati del paese destinatario del documento,  accreditati in Spagna.
 
I documenti rilasciati da enti religiosi
I documenti rilasciati dalla Chiesa Cattolica dovranno essere autenticati dalla Nunziatura Apostolica e/o dalla Diocesi, nonché dalla Sección de Legalizaciones del Ministerio de Asuntos Exteriores y de Cooperación (Calle Ruiz de Alarcón, 5 angolo Calle Juan de Mena, 4 - 28071 Madrid. Tel: (+34) 91 3791655). È anche prevista la procedura per via notarile.
I documenti rilasciati da altre autorità religiose, si dividono in due categorie:
- I certificati iscritti presso i Registri spagnoli dello Stato Civile come, ad esempio, i matrimoni celebrati col rito musulmano, ebraico o evangelico,  dovranno essere autenticati dal Tribunal Superior de Justicia della Comunità Autonoma il cui Registro dello Stato Civile abbia rilasciato il certificato di matrimonio; dall’Ufficio per le Legalizzazioni del Ministero della Giustizia (Calle San Bernardo 45 - 28071 Madrid - Tel: (+34) 91 3902010); e dalla Sección de Legalizaciones del Ministerio de Asuntos Exteriores y de Cooperación (Calle Ruiz de Alarcón, 5 angolo Calle Juan de Mena, 4 - 28071 Madrid. Tel: (+34) 91 3791655).
- I documenti non iscritti presso i Registri spagnoli dello Stato Civile dovranno seguire la procedura prevista dalla via notarile.
In entrambi i casi, l’autentica dovrà essere convalidata in ultimo termine presso le Ambasciate e Consolati di Spagna accreditati presso il paese destinatario del documento.
 
I Certificati medici
Il medico dovrà compilare l’apposito modulo ufficiale, per poi sottoscriverlo e apporvi il timbro che accredita la sua iscrizione presso l’Ordine dei Medici. Successivamente, il certificato dovrà essere autenticato presso il Consejo General de Colegios Oficiales de Médicos de España (la Federazione Nazionale spagnola degli Ordini dei Medici) sito a Plaza de las Cortes 11 - 28014 Madrid - Tel: (+34) 91 4317780) o presso il Colegio de Médicos (Ordine dei Medici) della provincia di appartenenza, il cui elenco può essere consultato in calce.
 
Certificati veterinari
Una volta acquisito il certificato dal veterinario, è necessario rivolgersi presso la Delegación/Subdelegación del Gobierno di appartenenza, per il rilascio del certificato sanitario di animali da compagnia.
Il predetto certificato dovrà essere autenticato seguendo la procedura che si descrive di seguito:
- presso la Dirección General de Producciones y Mercados Agrarios del Ministero per l’Agricoltura, l’Alimentazione ed il Medioambiente (Calle Almagro 33 - Madrid; tel: +34-91/3473695);
- Presso il Ministero degli Affari Esteri e la Cooperazione - Sezione Autentiche;
- Infine, presso la Rappresentanza Diplomatica o Consolare del paese destinatario del documento, accreditata in Spagna. È consigliabile informarsi sugli eventuali ulteriori requisiti richiesti dalle autorità del paese destinatario, per l’esportazione di animali da compagnia.
 
L’autentica di un documento può essere rifiutata?
Sì. Il Ministero degli Affari Esteri e la Cooperazione non autenticherà i documenti nei seguenti casi:
- Quando l’originale presentato non sia un documento pubblico o un documento privato depositato mediante atto pubblico notarile;
- Qualora non vi rechi le autentiche previe convalidate da altre autorità, previste dalla normativa;
- Nel caso in cui le firme da legalizzare non siano state depositate presso il registro dell’Ufficio per le Legalizzazioni del Ministero.
Ciò nonostante, qualora si rifiuti la legalizzazione di un documento, si potrà presentare ricorso contro tale decisione per le vie previste dalla normativa spagnola (Ley 30/1992 de Régimen Jurídico de las Administraciones Públicas y del Procedimiento Administrativo Común).
 
Quali documenti stranieri possono essere autenticati per il loro uso in Spagna?
La Sección de Legalizaciones del Ministero spagnolo degli Affari Esteri e la Cooperazione accetterà soltanto:
- Gli originali di documenti pubblici;
- Le copie di documenti pubblici rilasciate dallo stesso ente che ha prodotto l’originale;
- Le copie di documenti autenticate per la via diplomatica o recanti la postilla, qualora dette copie siano state autenticate presso le Rappresentanze di Spagna all’estero.
- Le copie notarili.
 
È necessario tradurre i documenti da legalizzare?
Per i documenti rilasciati dalle autorità spagnole che dovranno essere utilizzati all’estero, la persona interessata dovrà consultare la legislazione locale del paese destinatario, al fine di apprendere se è richiesta o meno la traduzione. È comunque consuetudine della maggior parte dei casi, che ogni paese accetti unicamente, documenti nella lingua o nelle lingue ufficiali proprie.
I documenti di paesi esteri da utilizzare in Spagna dovranno essere tradotti in spagnolo. Il Ministero spagnolo degli Affari Esteri e la Cooperazione accetterà soltanto le traduzioni ufficiali:
- Effettuate in Spagna da traduttore o interprete giurato spagnolo riconosciuto presso il Ministero (tali traduzioni sono esenti dalla legalizzazione e quindi, valide senza ulteriori procedure).
- Effettuate o accettate come proprie da una Rappresentanza spagnola all’estero (tali traduzioni richiedono la successiva autentica presso l’Ufficio preposto del Ministero spagnolo degli Affari Esteri e la Cooperazione);
- Effettuate dalla Rappresentanza Diplomatica o Consolare del paese che rilascia il documento, accreditata in Spagna (tali traduzioni richiedono la successiva autentica presso l’Ufficio preposto del Ministero spagnolo degli Affari Esteri e la Cooperazione).
 
Cos’è la legalizzazione per la via diplomatica e in quali casi è richiesta?
La legalizzazione per la via diplomatica è la procedura prevista per autenticare i documenti pubblici esteri rilasciati da Stati non firmatari delle convenzioni create  al fine di agevolare tali procedure. In linea di massima, prevede che ogni autorità coinvolta provveda alla legalizzazione, a titolo proprio, del documento.
Per i documenti rilasciati nel paese di origine del documento da autorità non consolari, interverrà unicamente il Ministero degli Affari Esteri dello Stato di origine oppure la Rappresentanza Diplomatica o Consolare spagnola accreditata presso il predetto Stato.
Per i documenti rilasciati dalle autorità consolari opportunamente accreditate in Spagna, interverrà nella legalizzazione soltanto la Sezione per le Legalizzazioni del Ministero spagnolo degli Affari Esteri e la Cooperazione.
 
Adempiendo alla normativa prevista per ogni caso, i seguenti documenti sono esenti dall’obbligo d’autentica:
- I documenti accademici protocollati presso il registro delle Ambasciate e Consolati di Spagna;
- I documenti accademici protocollati presso il Registro del Ministero spagnolo dell’Istruzione.
Per i documenti esteri previamente autenticati dai Consolati o le Ambasciate di Spagna all’estero muniti dall’adesivo trasparente di sicurezza, non è richiesta l’autentica presso la Sección de Legalizaciones del Ministero spagnolo degli Affari Esteri e la Cooperazione.
 
Sulla legalizzazione di documenti relativi al commercio di materiale bellico o similare.
I documenti esteri relativi alle transazioni di articoli di difesa o di articoli a doppio uso (cioè, per l’uso militare e/o civile) sono soggetti all’autentica presso la Rappresentanza di Spagna accreditata presso il paese di origine e/o presso la Rappresentanza dello Stato di origine accreditata in Spagna. In entrambi i casi, la legalizzazione dovrà essere effettuata da un diplomatico la cui firma sia depositata presso l’Ufficio per le Legalizzazioni del Ministero spagnolo degli Affari Esteri e la Cooperazione.
I predetti documenti richiedono inoltre di un’ulteriore legalizzazione presso il Ministero spagnolo degli Affari Esteri e la Cooperazione.
 
Quali documenti rilasciati dalle Ambasciate e dai Consolati esteri accreditati in Spagna possono essere legalizzati direttamente presso il Ministero spagnolo degli Affari Esteri e la Cooperazione?
Le Rappresentanze estere accreditate in Spagna indicate sull’elenco in calce, rilasciano certuni documenti, quali certificati penali del Casellario Giudiziale e certificati di atti iscritti presso i Registri dello Stato Civile, che sono soggetti alla legalizzazione diretta presso l’Ufficio per le Legalizzazioni del Ministero spagnolo degli Affari Esteri e la Cooperazione, risparmiando quindi parte della procedura al cittadino.
Al fine di rendere più agevole il chiarimento di dubbi e l’ottenimento di informazioni riguardanti la procedura prevista per le legalizzazioni, il Ministero spagnolo degli Affari Esteri e la Cooperazione ha predisposto una linea telefonica (+34 91 3791655) e un indirizzo di posta elettronica (legalizaciones@maec.es) a disposizione dei cittadini. Si prega di indicare nome, cognome e telefono di contatto nei messaggi di posta elettronica.
 
Ulteriori informazioni
Elenco degli Stati firmatari della Convenzione dell’Aia nº XII.
Documento informativo su altri Accordi che esonerano dall’autentica.
Elenco degli Uffici per le Legalizzazioni delle Comunità Autonome
Elenco dei Consigli Notarili
Elenco dei “Tribunales Superiores de Justicia” delle Comunità Autonome
Elenco delle sedi del Banco de España
Elenco degli Ordini dei Medici di Spagna
Elenco degli Ordini dei Medici Veterinari di Spagna
Elenco delle Rappresentanze estere accreditate in Spagna che rilasciano documenti soggetti alla legalizzazione diretta presso l’Ufficio per le Legalizzazioni del Ministero spagnolo degli Affari Esteri e la Cooperazione
Federazione Nazionale spagnola degli Ordini dei Medici
Federazione Nazionale spagnola degli Ordini dei Veterinari

Twitter@EmbEspItalia

  • 21 Nov @EmbEspItalia * RT @JuanCladeRamon: Es ya una tradición recibir en la @EmbEspItalia a los chavales que cursan bachillerato del colegio @sanpelayoermua de #…
  • 21 Nov @EmbEspItalia * 📢Abierto el plazo para solicitar los viajes del IMSERSO. Interesados pueden consultar la información aquí: https://t.co/YYI8nz67ZU
  • 21 Nov @EmbEspItalia * Rafa Nadal (@RafaelNadal): "All'estero avrei raddoppiato i soldi, ma in Spagna sono due volte felice" https://t.co/Sef4gk7vSE
  • 21 Nov @EmbEspItalia * Empezamos el día con la visita de un grupo de estudiantes del @sanpelayoermua para hablar sobre la diplomacia, las… https://t.co/GoRMHTv0aI
  • 21 Nov @EmbEspItalia * Y tú, ¿te sabes un “falso amigo” entre el español y el italiano? ¡Nos encantaría que lo compartieras!
  • 21 Nov @EmbEspItalia * ¡Volvemos con los #JuevesLingüísticos! La palabra de hoy es “restar” que se refiere a “sotrarre” en italiano y no t… https://t.co/V3sVQUmb7y
  • 21 Nov @EmbEspItalia * Vi invitiamo al Concerto di Luís Llaneza e Gabriele Sarandrea nel contesto degli omaggi agli esuli spagnoli in Ital… https://t.co/MV40TsCU6r
  • 21 Nov @EmbEspItalia * Nel contesto del programma "Incontri sul romanzo giallo" vi invitiamo DOMANI: 🕡 18.30 📍 @romacervantes - Sala del… https://t.co/PGbcqz3bh0
  • 20 Nov @EmbEspItalia * Vi invitiamo alla conferenza “L’esilio come patria delle donne” della scrittrice Marifé Santiago nel contesto degli… https://t.co/wyg7phIxv2
  • 20 Nov @EmbEspItalia * Nel contesto del programma "Incontri sul romanzo giallo" vi invitiamo: 🗓️ 21/11 🕡 18.00 📍 @romacervantes - Sala de… https://t.co/X69jY7hxWi
  • 20 Nov @EmbEspItalia * RT @FAOenEspanol: La FAO ha declarado3⃣nuevos Sistemas Importantes del #PatrimonioAgrícola Mundial 🇪🇸Olivos milenarios del Territorio del…
  • 20 Nov @EmbEspItalia * RT @IAIonline: 💬🌍 Grazie all’@Ambtedesco Viktor Elbling e ai ragazzi che hanno reso appassionante la seconda delle nostre #ConversazioniInt…
  • 20 Nov @EmbEspItalia * RT @MAECgob: El #25N conmemoramos el Día Internacional de la Eliminación de la Violencia contra la Mujer. Para combatir esta lacra, las of…
  • 20 Nov @EmbEspItalia * Nel contesto del programma "Incontri sul romanzo giallo" vi invitiamo OGGI: 🕡 18.30 📍 @romacervantes - Sala del In… https://t.co/82eNtXjR3h
  • 20 Nov @EmbEspItalia * Vi invitiamo al Concerto di Luís Llaneza e Gabriele Sarandrea nel contesto degli omaggi agli esuli spagnoli in Ital… https://t.co/I2C3BkstW6
  • Cuenta de Twitter del Ministerio en Inglés
  • Blog del Ministerio
  • ATLAS
  • Página de Participación Ciudadana
  • Página Portal de Transparencia
  • MAEUEC / Sede Palacio de Santa Cruz
    Plaza de la Provincia, 1
    28012 MADRID
    Tfno: 91 379 97 00
  • MAEUEC / Sede Palacio de Viana
    Duque de Rivas, 1
    28071 MADRID
    Tfno: 91 379 97 00
  • MAEUEC / Sede Torres Ágora
    Serrano Galvache, 26
    28033 MADRID
    Tfno: 91 379 97 00
  • AECID
    Avda. Reyes Católicos, 4
    28040 MADRID
    Tfno: 91 583 81 00 / 01
    Fax: 91 583 83 10 / 11
  • Dirección General de Españoles en el Exterior y de Asuntos Consulares
    C/ Pechuán, 1
    28002 MADRID
    Tfno: 91 379 17 00
Gobierno de España
©Ministerio de Asuntos Exteriores, Unión Europea y Cooperación
Portal gestionado por la Dirección General de Comunicación e Información Diplomática
Premio Ciudadanía 2016
Premio Ciudadanía 2016